Venerdì 25 novembre p.v., ore 10, sede del Dipartimento Jonico dell’Università degli Studi di Bari. Taranto, via Duomo 259.

Il delicatissimo momento che Taranto – sede di hotspot per i migranti – vive in particolare negli ultimi mesi, necessita di grande attenzione e di momenti dedicati che possano indurre a riflessioni e, laddove possibile, a soluzioni da porre alle numerose criticità che la complessa tematica dell’immigrazione fa inevitabilmente emergere sul territorio.

Da questo assunto è nata l’idea – da parte dei Giovani Imprenditori di Confindustria Taranto e dell’Ugl  Polizia di Stato, in collaborazione con l’Università degli Studi di Bari, sede di Taranto-  di organizzare un convegno sul tema.

Al convegno – previsto per venerdì 25 novembre prossimo, alle ore 10, nella sede del Dipartimento Jonico dell’Università degli Studi, in via Duomo 259 – parteciperanno – fra gli altri - il viceministro dell’Interno Filippo Bubbico, il Presidente nazionale GGI Marco Gay e il segretario generale della UGL Polizia di Stato Dott. Valter Mazzetti.

L’idea del convegno prende le mosse dall'analisi sull'immigrazione effettuata dal Centro Studi di Confindustria, presentata a giugno scorso alla presenza del Ministro Alfano.

Nel corso dei lavori sarà proposto un video in cui saranno illustrati- direttamente dal Direttore del Centro Studi di Confindustria, Luca Paolazzi – i punti salienti del report.

Gli aspetti che si andranno a focalizzare in sede di dibattito – oltre a quello meramente umano, etico e sociale - sono molteplici. Fra gli altri: come cambia un territorio da un punto di vista economico, sociale e della sicurezza con l'arrivo e lo stazionamento dei migranti; quanti e quali sono le risorse economiche impegnate a livello governativo e come cambia l'economia del luogo.