60 milioni di Euro per le Zone Franche Urbane.

L’intervento prevede la concessione di agevolazioni sotto forma di esenzioni fiscali e contributive in favore di imprese di micro e piccola dimensione localizzate nelle zone franche urbane pugliesi.

 

 

PREMESSA

Con decreto direttoriale del 18 aprile 2014 è stato adottato il bando per l'attuazione degli interventi in favore delle micro e piccole imprese localizzate nelle zone franche urbane della Regione Puglia.

RISORSE FINANZIARIE E RIPARTIZIONI

L'intervento stanzia 60 milioni di Euro e prevede la concessione di agevolazioni sotto forma di esenzioni fiscali e contributive in favore di imprese di Micro e Piccola dimensione localizzate nelle zone franche Urbane pugliesi di Andria, Barletta, Foggia, Lecce, Lucera, Manfredonia, Molfetta, San Severo, Santeramo in Colle, Manduria e Taranto.

In particolare per Taranto e Manduria sono disponibili le risorse come di seguito indicate (pari al 20% del totale complessivo):

 

Ripartizione Risorse

In allegato la Mappa afferente la ZFU di Taranto. 

BENEFICIARI

Possono beneficiare delle agevolazioni di cui al presente decreto le imprese:

A. di micro e piccola dimensione;

B. gia' costituite alla data di presentazione dell'istanza

C. che svolgono la propria attivitĂ  all'interno della ZFU

D. che si trovano nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, che non sono in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali

Le agevolazioni di cui al presente decreto non possono essere concesse

· a imprese attive nel settore della pesca e dell'acquacoltura;

· a imprese attive nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli;

· per lo svolgimento di attivita' connesse all'esportazione verso paesi terzi o Stati membri, ossia aiuti direttamente collegati ai quantitativi esportati, alla costituzione e gestione di una rete di distribuzione o ad altre spese correnti connesse con l'attività di esportazione;

· per gli interventi condizionati all'impiego preferenziale di prodotti interni rispetto ai prodotti d'importazione;

· a imprese attive nel settore carboniero

· a imprese in difficolta' ai sensi degli Orientamenti comunitari sugli aiuti di Stato per il salvataggio e la ristrutturazione di imprese in difficolta'.

I contribuenti cui è applicabile il regime fiscale di vantaggio per l'imprenditoria giovanile e i lavoratori in mobilità possono accedere alle agevolazioni di cui al presente decreto a condizione che abbiano optato per l'applicazione dell'imposta sul valore aggiunto e delle imposte sui redditi nei modi ordinari.

I soggetti che abbiano optato per il regime fiscale agevolato per le nuove iniziative produttive di cui all'art. 13 della legge 23 dicembre 2000, n. 388 e successive modifiche e integrazioni, possono accedere alle agevolazioni di cui al presente decreto comunicando all'Agenzia delle entrate formale rinuncia al predetto regime agevolato, con le modalitĂ  previste dal provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle entrate del 14 marzo 2001.

REQUISITO PER L'ACCESSO AGLI INCENTIVI

Per accedere alle agevolazioni di cui al presente decreto, è necessario che i soggetti beneficiari abbiano un ufficio o locale destinato all'attività, anche amministrativa, all'interno della ZFU.

6. Per i soggetti beneficiari che svolgono attivita' non sedentaria, oltre alla condizione di cui sopra necessario, alternativamente, che:

a) presso l'ufficio o locale sia impiegato almeno un lavoratore dipendente a tempo pieno o parziale che vi svolga la totalitĂ  delle ore;

b) realizzino almeno il 25% (venticinque percento) del proprio volume di affari da operazioni effettuate all'interno della ZFU.

TIPOLOGIA DI AGEVOLAZIONI

Le agevolazioni consistono in:

a. esenzione dalle imposte sui redditi fino a concorrenza dell'importo di 100.000,00 euro per ciascun periodo di imposta, a decorrere dal periodo di imposta di accoglimento dell'istanza, nei limiti delle seguenti percentuali:

· 100% (cento percento), per i primi cinque periodi di imposta;

· 60% (sessanta percento), per i periodi di imposta dal sesto al decimo;

· 40% (quaranta percento), per i periodi di imposta undicesimo e dodicesimo;

· 20% (venti percento), per i periodi di imposta tredicesimo quattordicesimo.

b. esenzione dall'imposta regionale sulle attivita' produttive (valore della produzione netta nel limite di euro 300.000,00) per ciascuno dei primi cinque periodi di imposta decorrenti da quello di accoglimento dell'istanza;

c. esenzione dall'imposta municipale propria per i soli immobili siti nella ZFU, posseduti e utilizzati dai soggetti beneficiari per l'esercizio dell'attivitĂ  economica per i primi quattro anni a decorrere dal periodo di imposta di accoglimento dell'istanza;

d. esonero dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente, relativamente ai soli contratti a tempo indeterminato, ovvero a tempo determinato di durata non inferiore a 12 mesi, e a condizione che almeno il 30% (trenta percento) degli occupati risieda nel Sistema Locale di Lavoro in cui ricade la ZFU. L'esonero ha validitĂ  a decorrere dal periodo di imposta di accoglimento della istanza, nelle seguenti percentuali:

· 100% (cento percento), per i primi cinque anni;

· 60% (sessanta percento), per gli anni dal sesto al decimo;

· 40% (quaranta percento), per gli anni undicesimo e dodicesimo;

· 20% (venti percento), per gli anni tredicesimo e quattordicesimo.

MODALITA' PER LA PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE

Le istanze per l'accesso delle agevolazioni devono essere compilate sulla base facsimile del modello di istanza divulgato dal Ministero per lo sviluppo economico (allegato 2).

Le istanze firmate digitalmente devono essere presentate, complete degli eventuali allegati, in via esclusivamente telematica tramite la procedura informatica accessibile dalla sezione "ZFU Convergenza e Carbonia Iglesias" del Sito del Ministero dello Sviluppo Economico (www.mise.gov.it)

TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE

Le istanze possono essere presentate a decorrere dalle ore 12:00 del 24 aprile 2014 e sino alle ore 12:00 del 12 giugno 2014 (Fac-simile in allegato).

 Consulenza Finanza Agevolata