Come è noto il DPCM 28 dicembre 2017, pubblicato sul Supplemento Ordinario n. 64 G.U. n. 303 del 30 dicembre 2017, ha approvato la nuova modulistica da utilizzare, in sostituzione a quella prevista per la dichiarazione ambientale 2015 (Mud).

Si specifica che la dichiarazione MUD deve essere presentata entro il 30 aprile 2018 con riferimento ai rifiuti gestiti nel corso del 2017 alla CCIAA della provincia in cui ha sede l’unità locale. Si precisa che, in caso di più sedi locali, occorrerà presentare il MUD per ogni unità locale.

La comunicazione rifiuti si distingue in:

-       Ordinaria,

-       Semplificata.

La Comunicazione Rifiuti ordinaria è prevista per tutti i produttori di rifiuti, per i trasportatori professionali (compresi i trasportatori di propri rifiuti pericolosi iscritti all’Albo Gestori Ambientali di cui alla categoria 2-bis) e i gestori di rifiuti e deve essere compilata esclusivamente su supporto informatico, utilizzando il software di compilazione messo a disposizione dal sistema camerale ed inviato telematicamente.

La Comunicazione Rifiuti Semplificata è prevista per i produttori iniziali di rifiuti e deve essere redatta compilando il file direttamente sul portale www.mudsemplificato.ecocerved.it.

Il file generato deve essere firmato digitalmente e trasmesso in formato PDF a mezzo PEC all’indirizzo comunicazioneMUD@pec.it indicando nell’oggetto della PEC solo il codice fiscale dell’impresa dichiarante.

Al fine di agevolare le imprese nella compilazione della dichiarazione, Confindustria ha elaborato con il supporto di esperti del sistema associativo, una circolare esplicativa a riguardo.

All.to Circolare esplicativa

Info: Dr.ssa Ramona MelloneÉ099/7345313È3316187877 › mellone@confindustiria.ta.it